I dolori del giovane PD bresciano – il romanzo epistolare non è una strategia di comunicazione.



Non ho mai amato il Werther, il Goethe che preferisco è quello delle Affinità Elettive o del Viaggio in Italia. Sono stato, questo sì, un estimatore del buon Luigino Ferrari ai tempi di Usenet, una cosa dell’età della pietra di prima dei blog. Per questo assisto sgomento, da iscritto al PD bresciano, la saga epistolar-letteraldirettor-mopubblicoundocumentdi46pagin che affligge il partito provinciale e che si può intuire qui.

Il consiglio una volta sarebbe stato questo:

My 2 cents: queste cose non ci fanno bene

Annunci
Pubblicato su Lombardia. Tag: . 1 Comment »

Una Risposta to “I dolori del giovane PD bresciano – il romanzo epistolare non è una strategia di comunicazione.”

  1. Wally B. Fid Says:

    Se dovesse chiamarli al telefono, riattaccherebbero.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: