Adro: vittoria, passo secondo.


Ricordando che dalle 9 di domani, davanti alla prefettura di Brescia c’è un presidio del PD e di altri per chiedere conto dell’immobilismo dello Stato in questa vicenda, il sindaco di Adro al secolo “Il Sòla delle Prealpi” ha detto che toglierà i simboli ma traccheggia sui costi dell’operazione.
Dato che in una notte i simboli sono comparsi (molti sono adesivi) i volontari leghisti che li hanno attaccati se li staccheranno, gratis, con la lingua se serve.
Per quanto riguarda il tetto gli stessi leghisti facciano delle corvées per ridipingerlo.
Ci saranno ispezioni, proporrò di istituire un comitato di controllo che abbia accesso ai luoghi.

Annunci

Vauro su Adro