Civati parla ad Adro


Il bravo al minuto 1:10 è il mio!

Annunci

Trota ed Adro


Forse il disegno è questo...

VITTORIA


da Repubblica.it

Il ministro Gelmini al sindaco di Adro
“Via quei simboli leghisti dalla scuola”
Al primo cittadino del comune bresciano una lettera del provveditorato agli studi lombardo

Il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, con una lettera fatta inviare nei giorni scorsi dal direttore dell’ufficio scolastico della Lombardia, ha chiesto al sindaco di Adro (Brescia) di “adoperarsi per la rimozione dal polo scolastico del simbolo” noto come il “sole delle Alpi”.

Il comune della Franciacorta era già venuto alla ribalta nei mesi scorsi per le polemiche sulla mensa – non si volevano ammettere gli scolari le cui famiglie non pagavano – e per le prese di posizione del sindaco leghista Oscar Lancini. Poi la decisione di imprimere sulle suppellettili scolastiche il simbolo celtico e di fissare i crocifissi nei muri con il cemento.

Il sole delle Alpi il buio delle Menti


Splendida foto che mi gira Francesca Terzoni

Meno male che Silvio c’è…


… Silvio Ferretti, leader del PD ad Adro.
Oggi è stato il padrone di casa, sono felice di avegli dato una mano ad organizzare una manifestazione riuscita benissimo ed in cui il PD ha dato prova di compattezza responsabilità ed umiltà encomiabili.
C’era ovviamente anche la LINFA di Adro, lista che comprende oltre al PD l’UDC e Forza Italia, il popolo viola, l’UDC e CGIL (c’è una foto che recupererò con le due bandiere fianco a fianco), ho visto una bandiera dell’IDV, non so se c’era il Movimento 5 stelle (bandiere non ne ho viste).
Soprattutto eravamo tanti cittadini con le bandiere di partito (io due del PD 😉 ) e le bandiere italiane, abbiamo cantato l’Inno di Mameli, abbiamo posto un presidio ad un comportamento (che vuole diventare una prassi) inaccettabile: marchiare le scuole con simboli di partito.

Poi parlerò più estesamente, sono esausto.
Devo però ringraziare caldamente Pippo Civati, che è partito alle 5 dall’Umbria ed è arrivato per primo a piazza ancora vuota. E’ stato disponibilissimo con tutta la gente che io e Silvio gli abbiamo fatto conoscere ed ha contribuito a dare una sferzata all’animo della nostra gente.
E stasera sarà a Pavia.
Tutti lo vogliono, e viaggia troppo per l’Italia guidando la sua Citroen 3…