La storia di Grillo è già stata scritta



… da Wikipedia (Guglielmo Giannini). Stanco della dittatura fascista e dell’intromissione della politica nella vita dei privati cittadini, Giannini si mise a capo di un movimento, chiamato Fronte dell’Uomo Qualunque, il cui motto era “non ci rompete più le scatole”: nel 1944 nacque il settimanale dell’Uomo Qualunque (che ebbe una tiratura media di 800.000 copie) e poco dopo nacque anche il partito.

Il movimento, che avrebbe generato una nuova pseudo-ideologia politica chiamata appunto “qualunquismo”, ottenne il 5,3% dei voti alle elezioni politiche del 1946, in cui poté contare su 30 seggi all’Assemblea costituente. L’Uomo Qualunque fece proseliti soprattutto al Sud, dove otteneva il voto dei grandi proprietari terrieri spaventati dalla rivolte delle masse contadine (appoggiate dal Partito Comunista Italiano) e dagli ex-fascisti. La nascita del Movimento Sociale Italiano ed il rafforzamento della Democrazia Cristiana su posizioni più a destra causarono il crollo elettorale dell’UQ.

Nel 1947 Giannini, dopo aver tentato di fare un’alleanza con la Democrazia Cristiana ed il MSI, si avvicina al leader comunista Palmiro Togliatti, che due anni prima aveva definito “verme, farabutto e falsario”, ma molti simpatizzanti dell’Uomo Qualunque, allibiti da questa scelta, abbandonano Giannini che, messo alle strette, rinuncia al patto d’amicizia con il PCI per formarne un altro con il Partito Liberale Italiano, ma ormai il danno è fatto: alle elezioni del 1948 il binomio UQ-PLI ottiene solo il 3,8% dei consensi, e poco dopo i liberali ne escono fuori.

Nonostante il suo seggio alla Camera gli fosse stato riconfermato, Giannini fece confluire il suo partito dentro la DC in vista delle elezioni del 1958: la nuova accoppiata riuscirà ad ottenere il 42,3% dei consensi ed il seggio di Giannini non sarà confermato. Tuttavia, poco dopo le elezioni, Amintore Fanfani forma un governo di centrosinistra con il Partito Socialista Democratico Italiano e Giannini, contrario a tale formula politica, esce dalla maggioranza e confluisce prima nel MSI e poi nel Partito Nazionale Monarchico.

Nel corso della sua esistenza, durata 69 anni meno quattro giorni, fu anche sceneggiatore, librettista e direttore di compagnie.

Annunci

Una Risposta to “La storia di Grillo è già stata scritta”

  1. Saverio Says:

    Solo chi ha una conoscenza approssimativa e superficiale della storia italiana potrebbe accostare il movimento dell’Uomo Qualunque con il movimento di Grillo : diverse le istanze , diversa la base, diversi gli obiettivi.
    Del resto, si tratta di un’ operazione che Berlusconi ripete quotidianamente con pari fondatezza , quando accosta il pd al partito comunista 🙂
    Eppure , almeno in quel caso, c’è un rapporto di derivazione diretta !


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: