8,5 milioni di euro per quella roba qui?


Li ha spesi la ministra Brambilla per il sito italia.it

Questo è quanto dice della Provincia di Brescia. Sembra (ma forse è) la ricerca di un bimbo di quinta elementare.

Immersa in uno scenario naturale unico e completo dove la natura dà il suo meglio, la provincia bresciana è una terra unica che, alle bellezze del paesaggio, unisce una serie di luoghi di interesse archeologico, artistico e storico.
La provincia di Brescia si estende tra la pianura Padana, rilievi prealpini e la Val Trompia.
Considerata la più estesa provincia lombarda può vantare tre bellissimi laghi (Garda, Iseo, Idro) tre valli (Canonica, Trompia, Sabbia) ed una grande ricchezza morfologica. Il territorio è caratterizzato da una molteplicità di paesaggi, da splendidi porticcioli del Lago di Garda, dalle verdi colline della Franciacorta, dalle stazioni sciistiche e dai suggestivi borghi e centri storici, senza dimenticare le località che conservano le tracce degli antichissimi insediamenti Camuni. Molto prima dei Galli, infatti, in epoca preistorica, il territorio era stato abitato da popolazioni di razza ligure, i Camuni, che hanno lasciato la più ricca raccolta di forme espressive, precedenti alla scrittura, in Valcamonica a Capo di ponte. Tutta la zona è stata dichiarata dall’Unesco “Patrimonio dell”umanità”.

Piazza del Foro, del Duomo, della Loggia e della Vittoria sono le piazze che scandiscono l’assetto architettonico e urbanistico del centro di Brescia, considerata una delle più belle e antiche città d‘Italia. La città offre numerosi monumenti di grande importanza: il Tempio Capitolino, il complesso di Santa Giulia, il Duomo Vecchio, il Duomo Nuovo, il Broletto, la Loggia, il Castello, il Teatro Grande, tutti da scoprire.

Numerosi sono i musei archeologici che custodiscono reperti risalenti all’età del bronzo, testimonianza delle varie civiltà succedutesi. Impedibili quelli di Boario Terme, Valle Sabbia, Gottolengo, Sirmione, splendida località conosciuta anche per le sue terme, che si sviluppa su un’esile penisola nel lago di Garda e Desenzano, con il caratteristico porticciolo vecchio ed il Duomo del ‘500.
Meritano  una visita la fortificazione di Borgo San Giacomo e gli altri otto suggestivi castelli di Farfengo, Padernello, Motella, Acqualagna, Villagana, Villachiara. Di sicuro interesse l’antica basilica di Verolanuova e la chiesa romanica di San Pancrazio. Bellezze paesaggistiche sono offerte dai laghi di Garda, Iseo e Idro; sono numerosi i poeti che rapiti da queste atmosfere, si sono ispirati a  questi luoghi nelle loro opere: Catullo, Dante, Joyce, D’annunzio, tanto per citarne alcuni. Legato a quest’ultimo, è il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, sulla riva bresciana del Lago di Garda, dimora del poeta e vera e propria cittadella monumentale con edifici, vie, piazze che fu donata da D’Annunzio al popolo italiano prima di morire.

Per chi ama la natura, escursioni in Val Camonica, il cui caratteristico trenino tocca tutti i suoi borghi medioevali e la Val Trompia con le montagne incontaminate, meta preferita di chi ama la natura. Il territorio è ideale per coloro che vogliono praticare sport o desiderano godersi semplice relax, grazie ai complessi delle Terme di Boario, Sirmione, Gardone Riviera, Limone sul Garda e Erbusco.
La montagna, con le nevi perenni del Passo del Tonale, anfiteatro naturale al confine tra Lombardia e Trentino, offre la possibilità di sciare quasi tutto l’anno con piste e moderni impianti di risalita.
In bicicletta, si possono effettuare numerosi itinerari in Valcamonica, compreso il parco dello Stelvio e il parco dell’Adamello con possibilità di trekking ed in inverno sport sulla neve.
Itinerario ideale per un week end quello che ha come filo conduttore il vino. In auto, in bicicletta, in moto si può scoprire la Franciacorta in tutte le sue sfumature paesaggistiche. In questa splendida campagna collinare che si estende da Brescia al lago di Iseo, sorgono antiche abbazie, austeri palazzi, castelli, monumenti, ville da visitare e prestigiose cantine, dove è possibile scoprire  da vicino dove nascono e maturano le famose bollicine del prestigioso Franciacorta, conosciuto in tutto il mondo. Altri itinerari del vino sono quelli legati ai vini bresciani del Garda e ai vini dei Colli Longobardi.
Il lago d’Iseo, unico nel suo genere per la presenza della più grande isola lacustre d’Europa, Monte Isola, offre la possibilità di praticare sport tra i quali la vela ed il parapendio.
Infine, per gli amanti dell’automobilismo un evento da non perdere è la Millemiglia, che anima Brescia delle più belle auto d’epoca e naturalmente, di appassionati.

La cucina è fortemente tradizionale e moderna al tempo stesso e varia a seconda dei paesi che si visitano. La zona dei laghi si contraddistingue per i piatti di pesce cucinato in tutte le salse. Nelle zone pedemontane, invece, paste alle erbe aromatiche, numerose qualità di formaggi, come il gustoso Bagoss. Nella bassa bresciana, zona di allevamenti e caccia sono ottimi gli insaccati e i piatti a base di selvaggina.
Il clima dolce e la coltura dell’olivo lungo le rive dei laghi di Garda e d’Iseo, fanno figurare tra i prodotti tipici lombardi anche l’olio di oliva. L’olio extravergine, prodotto sul lago di Garda ha un gusto e un aroma eccezionali, decretati anche dal riconoscimento dell’Unione Europea, DOP. Piatto tipico delle Valcamonica è la salsiccia di castrato di pecora, un trito di carne magra mondata, mescolata a brodo sgrassato ottenuto dalle ossa ovine. Altra produzione della Val Camonica è lo strinù, insaccato tipico cotto sulla brace o sulla piastra, ottimo anche in umido o bollito. Infine i piccioni ripieni alla bresciana, che richiede l’accostamento di vini particolari quali il Valcalepio rosso. Tra i formaggi lo stilter delle zone prealpine e del lago di Iseo, il casolet dell’adamello e le formagele, piccoli formaggi a forma cilindrica dal sapore dolce e delicato e un aroma che riporta il palato ai mille profumi delle erbe alpine. E infine…il vino. Gli appassionati enologi non potranno fare a meno di provare i  Franciacorta. Tra i DOC, il Botticino, il Capriano del Colle, Trebbiano e Rosso, il Cellatica. Tra i doc del Garda: il classico bianco e Rosso, il San Martino della Battaglia, il Lugana.

Cognato con la camicia


Questo è il sito bonificato dal cognato di Bertolaso alla Maddalena, immediatamente sotto la Main Conference, cioè l’edificio principale.

Mancata bonifica al g8 Maddalena

 

Nell’espresso in edicola e sul sito c’è un articolo di Fabrizio Gatti.
Se siete deboli di cuore non guardate il filmato sul sito.

Spazzatura a Palermo


Chi sarà il sindaco di Palermo?
Ci sono rifiuti che non puzzano.

 

E’ dimagrito


De Michelis ha segnato in Argentina-Grecia. Si è riciclato bene, tutto sommato. Capello lungo ed unto come ai tempi migliori, è pure dimagrito…

Cecità. La caverna.


Sono solo due libri scritti dal grande Saramago che oggi è morto.
Come ogni grande libro, ci dicono qualcosa di qui e di oggi.

Pubblicato su Diario. Tag: . 1 Comment »

Articoli giornalino “Per Coccaglio”


E’ in distibuzione nelle case di tutti i coccagliesi, li trovate anche sul sito

Contro la legge bavaglio per i blog